©2009 Comune di Mestrino (PD) - Tutti i diritti riservati
P.zza IV Novembre, 30 - 35035 Mestrino (PD) - Tel.: 049-9000042 - Fax.: 049-9000177
e-mail: comune@comune.mestrino.pd.it  -  e-mail certificata (PEC): protocollo.comune.mestrino.pd@pecveneto.it

 
passa al contenuto della pagina
sei in:  Il Comune  -  Archivio News  -  Esumazione salme
March 13, 2015

Esumazione salme sepolte nel Cimitero di Mestrino e nel Cimitero di Arlesaga

E' in previsione l’esumazione di alcune salme sepolte in terra nel cimitero di Mestrino e nel Cimitero di Arlesega. Tale avviso viene pubblicato solo per i defunti sotto riportati, per i quali, in seguito agli avvisi esposti sulle singole sepolture, non si è presentato, ad oggi, all' Ufficio Polizia Mortuaria del Comune di Mestrino, alcun parente o persona interessata.

Cimitero di Mestrino

Seresin Luigi, nato il 07.02.1925 e morto il 27,11.1988;
Annettoni Lorena, nata 1' 8-09-1933 e morta il 2.01.1989;
Saorin Pierangelo, nato 1' 1.04.1941 e morto il 22.05.1989;
Turetta Natale, nato il 24.12.1910 e morto il 23.07.1989;

Cimitero di Arlesega

Antonello Antonio, nato il 23.08.1920 e morto il 18.11.1974;
Dalla Libera Luigia, nata il 10.05.1891 e morta il 18.10.1975;
Cestaro Caterina, nata il 06.11.1902 e morta il 24.03.1976;
Michelon Alba, morta il 20.08.1978;
Menzani Cesarino, nato il 02.05,1904 e morto il 23.05.1979;
Greggio Teresa, nata il 30.11.1921 e morta il 31.07.1982.

I parenti o chiunque fosse interessato possono presentarsi, entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, all'Ufficio di Polizia Mortuaria del Comune di Mestrino nei seguenti orari:
martedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00;
mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 12.30;
giovedì dalle ore 8.30 alle ore 12.30;

Oppure telefonare al nr. 049/9000375 nei predetti orari e chiedere del Sig. Guerra.

In caso in cui nel termine di 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso non si presentasse nessuno all'Ufficio Polizia Mortuaria, i resti mortali derivanti dall'esumazione verranno collocati nell'ossario comune.