©2009 Comune di Mestrino (PD) - Tutti i diritti riservati
P.zza IV Novembre, 30 - 35035 Mestrino (PD) - Tel.: 049-9000042 - Fax.: 049-9000177
e-mail: comune@comune.mestrino.pd.it  -  e-mail certificata (PEC): protocollo.comune.mestrino.pd@pecveneto.it

 
sei in:  Servizi  -  Cosa fare per  -  Cittadino  -  Ricevere assistenza  -  Bonus energia elettrica

Bonus energia elettrica

Descrizione del Procedimento

E’ uno sconto che viene applicato alle bollette dell’energia elettrica con l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico o le persone in condizioni di disagio fisico (soggetto affetto da grave malattia costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita).
Nel caso di famiglie in condizioni di disagio economico e per la famiglie numerose, il bonus consente un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte). Il valore è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia.
Per l’anno 2013 è di:
• 71 euro per una famiglia di 1 o 2 persone;
• 91 euro per 3 o 4 persone;
• 155 euro per più di 4 persone;
• per i soggetti in gravi condizioni di salute il valore del bonus dal 2013 è stato modificato e differenziato a seconda del numero di apparecchiature medico-terapeutiche salvavita utilizzate e al tempo giornaliero del loro utilizzo.

Se si cambia residenza
Se il cittadino cambia residenza durante il periodo di godimento del bonus sociale deve recarsi presso il nuovo Comune di residenza per effettuare una nuova domanda per il bonus. In questo caso è necessario presentare il “Certificato agevolazione in vigore” rilasciato del precedente Comune di residenza o dal CAAF delegato al momento della prima richiesta.

Variazione del numero di componenti
Il cittadino può chiedere al CAAF l’adeguamento del bonus al nuovo numero di componenti del nucleo familiare se, durante il periodo di godimento del bonus, lo stesso cambi di composizione. La variazione dell’importo del bonus è applicata dal primo giorno del mese successivo all’avvenuta comunicazione della variazione all’impresa di distribuzione, mentre resta confermato il termine di scadenza originaria del bonus.

Variazione del reddito
Le variazioni della situazione reddituale e patrimoniale del cittadino (solo per disagio economico) sono valutate solo al momento del rinnovo della richiesta di ammissione al bonus.

Fonti normative di riferimento

• Legge n. 2 del 28 gennaio 2009 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 no-vembre 2008, n. 185, recante misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale".
• Delibera Autorità per l'energia elettrica e il gas n. 117/08.
• Delibera Autorità per l'energia elettrica e il gas n. 172/08.
• Decreto interministeriale del 28 dicembre 2007 "Determinazione dei criteri per la definizione delle compensazioni della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica per i clienti economicamente svantaggiati e per i clienti in gravi condizione di salute".

Requisiti per il rilascio del provvedimento finale

L’utente deve specificare a quale dei 2 bonus vuole accedere o se a entrambi.

Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3kw per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e:
• appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7.500 euro;
• appartenenti ad un nucleo familiare con più di tre figli a carico o ISEE non superiore a 20.000 euro;
• presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita, in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata è indispensabile un certificato ASL che attesti:
• la necessità di utilizzare tali apparecchiature per il mantenimento in vita;
• Il tipo di apparecchiatura/e utilizzata/e;
• Il tempo di utilizzo giornaliero (ore/giorno);
• l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata;
• la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l’apparecchiatura

Elenco delle documentazione richiesta

La richiesta deve essere effettuata presso i Centri di assistenza fiscale del territorio CAAF con i quali è stata stipulata apposita convenzione.
CAF CGIL - via Della Provvidenza n. 43/d Sarmeola di Rubano

• (l'attestazione ISEE viene rilasciata su richiesta al CAAF)

• copia documento d’identità

• copia dell’ultima bolletta della fornitura dell’energia elettrica

Qualora la richiesta sia presentata da persona delegata, è necessario allegare la delega del richiedente e la copia del
documento d’identità del delegante

Avvio del procedimento

La richiesta deve essere effettuata presso i CAAF del territorio con i quali è stata stipulata apposita convenzione.

Durata del procedimento: se la domanda di agevolazione è ammessa viene rilasciata al cittadino la relativa ricevuta; al termine delle verifiche il distributore eroga, se ci sono i presupposti, la tariffa agevolata sotto forma di sconto in bolletta.
Lo sconto viene applicato non prima di due mesi dalla presentazione della richiesta

Validita' del provvedimento

La durata del bonus per disagio economico è di 12 mesi, trascorsi i quali dovrà essere presentata domanda di rinnovo, mentre nel caso di disagio fisico il bonus verrà erogato senza interruzione fino a quando sarà necessario l’uso di tali apparecchiature.

Costo

gratuito

A chi rivolgersi

CAAF convenzionato con il Comune di Mestrino
CAF CGIL - via Della Provvidenza n. 43/d Sarmeola di Rubano, tel. 049/634982
(telefonare per appuntamento).

Solo per informazioni

Servizi Sociali del comune di Mestrino