©2009 Comune di Mestrino (PD) - Tutti i diritti riservati
P.zza IV Novembre, 30 - 35035 Mestrino (PD) - Tel.: 049-9000042 - Fax.: 049-9000177
e-mail: comune@comune.mestrino.pd.it  -  e-mail certificata (PEC): protocollo.comune.mestrino.pd@pecveneto.it

 
passa al contenuto della pagina
sei in:  Il Comune  -  Archivio News  -  Incentivi statali per la trasformazione delle vetture a Gpl o Metano
March 13, 2012

Incentivi statali per la trasformazione delle vetture a Gpl o Metano

Natività

Sono nuovamente a disposizione gli incentivi per l'installazione d'impianti a metano e Gpl per le autovetture private dei cittadini residenti nei Comuni aderenti alla convenzione Icbi (Iniziativa carburanti basso impatto) http://icbi.comune.parma.it/project/default.asp).

Gli incentivi riguardano:
1. automezzi privati alimentati a benzina Euro 2 e Euro 3 immatricolati dopo 01/01/1997, per l'installazione d'impianti d'alimentazione a Gpl erogazione dell'incentivo di 500 €., per l'installazione d'impianti d'alimentazione a metano erogazione dell'incentivo di 650 €.;
2. veicoli commerciali alimentati a benzina Euro 2 e Euro 3 immatricolati dopo 01/01/1997, per l'installazione d'impianti d'alimentazione a Gpl erogazione dell'incentivo di 750 €, per l'installazione d'impianti d'alimentazione a metano erogazione dell'incentivo di 1000 €.,
3. Progetto pilota (Dual Fuel) per la conversione dei motori diesel in propulsori alimentati contemporaneamente a gasolio e a gas (metano e Gpl) per veicoli commerciali.
Chi è interessato può prenotare, dall'1 marzo 2012, la trasformazione a Gpl o metano presso un'autofficina aderente all'iniziativa.
L'autofficina, dopo aver verificato la disponibilità dei fondi, comunica quando potrà installare sul veicolo l'impianto a gas.

 

Automezzi Privati

Possono richiedere l'incentivo le persone fisiche e giuridiche che hanno residenza e/o la sede legale/operativa in un Comune aderente alla convenzione Icbi.
La data del documento fiscale (fattura o ricevuta fiscale) comprovante la trasformazione a gas e l'applicazione dell'incentivo e il collaudo del veicolo devono essere successive alla data di apertura delle prenotazioni (01/03/2012).
Il contributo riconosciuto all'utente è costituito da:
• 150 € di sconto da parte dell'installatore sul listino prezzi massimi nazionale,
• 350 € per la trasformazione a Gpl come contributo erogato da Icbi
• 500 € per la trasformazione a metano come contributo erogato da Icbi.
L'applicazione dello sconto, da parte dell'installatore, deve essere evidenziata in fattura ed è condizione indispensabile per ottenere il contributo Icbi; lo sconto applicato dall'installatore, a differenza dell'incentivo, non viene rimborsato da Icbi ma è a carico dell'officina.
Non hanno diritto ai contributi le imprese che esercitano attività di trasporto merci in conto terzi o nel settore della pesca e dell'agricoltura.
Gli incentivi non sono cumulabili con contributi statali.
Viene seguito il rigido ordine temporale della prenotazione e Il collaudo deve avvenire entro 120 giorni dalla data di prenotazione.

 

Veicoli commerciali

Possono richiedere l'incentivo le persone giuridiche che abbiano la sede legale o operativa in un Comune aderente alla Convenzione Icbi, che provvedono all'installazione di un impianto d'alimentazione a Gpl o metano su un veicolo commerciale di peso inferiore a 3,5t alimentato a benzina, di loro proprietà o oggetto di contratto di leasing.
Il collaudo dell'impianto a gas deve avvenire successivamente all'apertura della procedura di prenotazione (01/03/2012).
Il contributo riconosciuto è pari a:
• 750 € per la trasformazone a Gpl,
• 1000 € per la trasformazione a metano,
Non è previsto lo sconto da parte dell'installatore.
Possono beneficiare degli incentivi i veicoli commerciali leggeri rispondenti alle seguenti caratteristiche:
• veicoli M1/veicoli commerciali N1 destinati al servizio di noleggio (con o senza autista)
• veicoli M1/veicoli commerciali N1 destinati alle attività commerciali ed artigianali
• veicoli commerciali N1 per il trasporto merci urbano.
L'accesso ai contributi, limitatamente ai mezzi con le caratteristiche sopra descritte, è possibile solo per l'esercizio d'attività di trasporto in conto proprio.
Non hanno diritto ai contributi le imprese che esercitano attività di trasporto merci in conto terzi o nel settore della pesca e dell'agricoltura.
Gli incentivi non sono cumulabili con contributi statali.
Viene seguito il rigido ordine temporale della prenotazione e Il collaudo deve avvenire entro 120 giorni dalla data di prenotazione.
 

Installatori

Per gli Installatori
• essere autorizzati dal D.D.T. ad installare impianti a gas, cioè devono avere l'autorizzazione all'installazione degli impianti a gas con "firma depositata"
• essere a conoscenza delle modalità del decreto del Ministero dell'Ambiente, in particolare devono conoscere quali sono i comuni in cui il cittadino può ottenere l'incentivo e quali sono le caratteristiche sia dell'utente che del veicolo a cui è possibile erogare l'incentivo
• anticipare al cittadino, avente diritto, l'incentivo previsto dal "piano di dettaglio" elaborato da Icbi ed approvato dal Ministero dell'Ambiente al momento della consegna del veicolo trasformato
• essere a conoscenza delle modalità per il recupero degli incentivi anticipati
• rispettare il listino prezzi massimi
Gli installatori che vogliono aderire all'iniziativa devono seguire le procedure d'adesione indicate nel dettaglio sui siti internet dedicati: http://icbi.comune.parma.it; www.imagoservizi.it.

 

Per Informazioni

Comune di Mestrino - Ufficio Tecnico - Settore Ambiente
telefono 049 9002611 Fax 049 9008644
mail: ambiente@comune.mestrino.pd.it