©2009 Comune di Mestrino (PD) - Tutti i diritti riservati
P.zza IV Novembre, 30 - 35035 Mestrino (PD) - Tel.: 049-9000042 - Fax.: 049-9000177
e-mail: comune@comune.mestrino.pd.it  -  e-mail certificata (PEC): protocollo.comune.mestrino.pd@pecveneto.it

 
passa al contenuto della pagina
sei in:  Il Comune  -  Archivio News  -  Interventi Economici Straordinari a Sostegno Famiglie Numerose
July 24, 2012

Programma di interventi economici straordinari a sostegno delle famiglie con parti trigemellari e con numero di figli pari o superiore a quattro

Il presente programma straordinario intende offrire alle famiglie numerose un supporto economico una tantum, denominato “bonus famiglia”.
Beneficiari e valore del bonus famiglia
Famiglie con parti trigemellari o con numero di figli pari o superiore a quattro, distinte nelle seguenti tipologie: 

1) alle famiglie con un numero di figli pari o superiore a nove - € 1.200,00;
2) alle famiglie con un numero di figli pari a otto - € 1.000,00;
3) alle famiglie con un numero di figli pari a sette - € 900,00;
4) alle famiglie con un numero di figli pari a sei - € 800,00;
5) alle famiglie con un numero di figli pari a cinque - € 700,00;
6) alle famiglie con un numero di figli pari a quattro - € 600,00;
7) alle famiglie con parti trigemellari - € 900,00. 

 Requisiti per la presentazione della domanda da parte delle famiglie

Il richiedente (uno dei due genitori) per accedere al “bonus famiglia” deve essere in possesso dei seguenti requisiti, al momento della presentazione della domanda al Comune di residenza: 

 essere cittadino italiano o cittadino di uno Stato appartenente all’Unione
    Europea o rifugiato politico, oppure qualora cittadino extracomunitario, essere
    in possesso del permesso di soggiorno CE per i soggiornanti di lungo periodo
    (ex carta di soggiorno) o di un permesso di soggiorno della durata non 
    inferiore ad un anno. I componenti il nucleo famigliare (coniuge e figli) devono
    essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia ;
 essere residente nella Regione del Veneto;
 avere un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) riferito ai 
   redditi dell’anno 2011 non superiore a € 25.000,00, risultante dall’ultima
   dichiarazione dei redditi valida ai fini fiscali. 
   Qualora venga presentata un’attestazione ISEE del valore pari a 0 o uguale o 
   inferiore a € 5.000,00, il richiedente dovrà dichiarare quali siano state le fonti
   economiche di sostentamento del nucleo familiare nel 2011. 

Criteri per la formulazione delle graduatorie delle famiglie beneficiarie da parte della Regione del Veneto 

Il fondo complessivo viene ripartito in parti eque fra le sette tipologie di famiglie (9 e più figli; 8, 7, 6, 5, 4 figli e parti trigemellari). Per ogni tipologia si provvederà a formulare la graduatoria in ordine crescente del valore ISEE relativo all’anno 2011, sino ad esaurimento del fondo destinato a ciascuna categoria di famiglie.
La somma rimanente rispetto alle sette tipologie di famiglie verrà assegnata alle famiglie con 4 figli inserite in graduatoria in ordine crescente di ISEE, considerando che le stesse sono risultate le più numerose nel programma di interventi economici straordinari a sostegno delle famiglie con parti trigemellari e con numero di figli pari o superiore a quattro, già realizzato ex DGR 1369/2011.
In caso di parità di ISEE, la Regione darà precedenza nella graduatoria ai nuclei in possesso (di uno o più) dei requisiti aggiuntivi sotto specificati, di cui verrà richiesta l’attestazione a seguito della verifica istruttoria:
- stato di disoccupazione di uno dei due genitori, comprovato da apposita 
   autocertificazione;
- abitazione in affitto, comprovato da regolare contratto;
- invalidità, comprovata da certificato rilasciato da Commissione medica. 

Per i parti trigemellari non è da considerarsi una data specifica per la nascita e come per le altre tipologie di famiglie numerose i figli gemelli conviventi o non, devono essere di età inferiore o uguale a 26 e a carico IRPEF.
Ai sensi del DPR 445 del 28/12/2000, la Regione del Veneto verificherà la veridicità delle dichiarazioni prodotte dalle famiglie richiedenti al fine di ottenere una prestazione agevolata. I controlli verranno effettuati su un campione casuale di utenti, a tal fine l’amministrazione Regionale si avvarrà delle informazioni in proprio possesso e di quelle di altri enti dell’Amministrazione Pubblica. 

Allegato A Dgr n. 1403 del 17 luglio 2012

Allegato B Dgr n. 1403 del 17 luglio 2012 modulo domanda contributo

Scadenza presentazione domande 24 agosto 2012 ore 12.00